Guida 2021 – lezioni online in 10 minuti (per tutti i professionisti del fitness)

Il titolo di questo articolo sarebbe potuto tranquillamente essere “aspettando la riapertura di Marzo” ma non vogliamo sbilanciarci troppo. Inoltre stiamo già lavorando ad un altro articolo che spiegherà in…

martedì,   |   Reading time: 9 min

Il titolo di questo articolo sarebbe potuto tranquillamente essere “aspettando la riapertura di Marzo” ma non vogliamo sbilanciarci troppo. Inoltre stiamo già lavorando ad un altro articolo che spiegherà in breve come poter passare da Online a Offline quando sarà il momento, seguici su Facebook per non perdertelo! 

Eccoti la struttura per una lettura più veloce e mirata

  • Online: cosa abbiamo imparato dal 2020
  • Vantaggi e le sfide per l’online 
  • 5 passi per iniziare: rimbocchiamoci le maniche assieme 

Online: cosa abbiamo imparato dal 2020

2020. Un anno che rimarrà indelebile nella mente di ogni sportivo e ancor più per tutti coloro che del fitness – in tutte le sue sfaccettature – hanno fatto una professione. Insegnanti di danza, yoga, Pilates e gestori di palestre e box di Crossfit®️ si sono trovati in una situazione fuori dal comune che ha richiesto degli sforzi organizzativi immani per mantenere l’attività a galla. Dalla digitalizzazione all’outdoor passando per nuovi concetti di allenamento, collaborazione e promozione online e non. Si è trattato davvero di un anno all’insegna delle montagne russe. 

Fitogram ha avuto un ruolo di supporto in questo contesto, facilitando migliaia di professionisti a monetizzare online, grazie a un’interfaccia semplice ed immediata e un concetto di abbonamento freemium, che offre un piano gratuito accessibile a tutti e abbonamenti a pagamento per funzioni più complesse e servizi addizionali. 

La nostra missione “far muovere milioni di persone” si è impregnata di un significato ancora più profondo durante quest’anno. Non starò a sciorinare paragrafi interi su quanto siamo fieri di aver potuto sostenere tutti professionisti. Mi concentrerò su cosa, grazie alla crescita del passato anno, abbiamo potuto constatare ed imparare. Perché chi legga possa a sua volta imparare dalla nostra esperienza internazionale ed avere successo.  

  1. Non sottovalutare la resistenza dei clienti: il cambiamento verso una modalità ibrida e online non sarà necessariamente accolto a braccia aperte inizialmente. Ma non significa che sia inutile, anzi. Si parla di una semplice tendenza umana, la resistenza al cambiamento. Cerca di facilitare la fruizione dei nuovi contenuti, magari con delle sessioni di prova addizionali, con dei piccoli video o infografiche sul come usare il nuovo sistema di prenotazioni. Nel 90% dei casi dopo qualche giorno già i clienti tendono ad essere molto soddisfatti di poter pagare in digitale, essere autonomi nella gestione degli appuntamenti e anche del nuovo formato delle lezioni. Certo dopo più di un anno, essendo in molti più pratici con i mezzi digitali, sarà ancora più facile proporre soluzioni innovative… ma non dimentichiamoci di metterci in prima linea per facilitare gli iscritti!
  1. Attrezzatura e montaggio: Avevamo già parlato di attrezzatura utile per aumentare il livello delle lezioni online (scopri di più) e crediamo sia importante continuare a ricordare che è fondamentale offrire uno streaming di qualità, soprattutto adesso che il panorama stesso delle lezioni online si è ulteriormente popolato e stratificato (ultimo paragrafo per ulteriori considerazioni). Insomma, non dimenticare di investire almeno in una buona webcam e microfono. 
  1. Atmosfera & innovazione: l’atmosfera di una lezione a distanza è chiaramente qualcosa di non trascurabile per migliorare l’esperienza degli utenti. Certamente è più complicata da gestire ma siamo stati sorpresi dal vedere con quanta creatività i nostri partner abbiano approcciato la nuova sfida. Dalla creazione angoli nei soggiorni appositamente decorati con candele o tinte forti per stimolare la produttività nell’allenamento (a seconda del settore ovviamente), dalla creazione di playlist condivise, al beer yoga, passando per allenamenti funzionali organizzati usando zaini, bottiglie d’acqua al posto dei pesi. Possiamo davvero dire tra i fattori di successo la sperimentazione è stata la chiave di volta. 

Affiancati a una strategia marketing curata (scopri come impostare la tua) questi sono alcuni degli aspetti che abbiamo notato che hanno portato al successo molti dei nostri partner. E si parla certe volte di incassi davvero importanti, in barba a chi era scettico! Ma vediamo adesso come poter cominciare, per chi non fosse ancora balzato nel mondo digitale.

Source: rawan-yasser; unsplash

Le sfide per l’online 

Sebbene le potenzialità dell’online siano enormi e l’abbiano dimostrato ampiamente durante tutto l’anno passato, il panorama delle lezioni online è già cambiato. 

Innanzitutto per competere con il crescente numero di corsi gratuiti offerti da influencer di ogni genere è necessario rafforzare il rapporto con la propria clientela, vuoi tramite l’innalzamento della qualità (punto 2 paragrafo precedente) vuoi con concetti innovativi (punto 3 paragrafo precedente). 

Lo stesso si può dire per poter competere con tutta Italia. Perché proprio il digitale, abbattendo le barriere geografiche, ti catapulta a competere con altri professionisti sparsi sul territorio, siano essi a Trento, Palermo o addirittura all’estero. E sebbene questo apra un ventaglio di nuove possibilità di crescita, rende ancora più importante l’attenzione e la cura della propria immagine tramite il marketing online. E come già accennato in passato, è l’ora di sfatare il mito: non si tratta di dove investire miliardi. Uno studente di comunicazione potrà già aiutarvi a difendervi egregiamente, un freelancer assunto su siti come Fiverr o UpWork ancora di più. 

In un continuo stratificarsi del panorama del fitness digitale emergono due concetti diametralmente opposti, le lezioni di massa, senza interazione e dal costo molto basso o gratuite e piccoli gruppi/lezioni individuali. Proprio queste ultime devono pertanto dedicare uno sforzo in più per intrattenere e creare una comunità attorno allo sport, sia esso attraverso una chiacchierata davanti a un tè dopo l’allenamento o con una delle strategie prima citate. 

E dopo tutto questo mulinello di idee passiamo al pratico. Mettiamo che hai deciso di passare all’online, oppure l’hai già fatto ma sei stanco delle ore passate a organizzare tutta la parte burocratica… continua a leggere e vediamo come semplificarti la vita… in 10 minuti!

5 passi per iniziare: rimbocchiamoci le maniche assieme 

I tre problemi maggiori riscontrati dai professionisti interessati ad offrire lezioni online sono legati a: 

1) i costi 

2) alla gestione degli accessi allo streaming in diretta

3) al controllo dei pagamenti

Se fai parte della categoria sei nel posto giusto – e se invece conosci qualcuno che ne fa parte hai ora il dovere morale di mandargli questo articolo. Forza, copia, incolla, invia. Non sei convinto? 

Ecco ti insegnerò in cinque passi come ottenere un calendario interattivo come questo. Ok, ad esser sinceri il tuo risultato sarà un po’ diverso dato che la possibilità di personalizzare il calendario col tuo logo fa parte del piano di abbonamento S (più informazioni qua) ma sarà abbastanza per gestire l’intero processo di prenotazioni, suvvia non facciamo i pignoli, che è gratis.

Dicevamo, un calendario che puoi creare da solo, senza sborsare un quattrino in circa venti minuti dieci minuti che si occuperà – per te – di tutto il mal di testa amministrativo. Una sorta di eroe digitale avvolto da un’aura simpatica e minimale che ti salverà da incessanti ricorsi all’ibuprofene. Guarda il video sottostante o continua a leggere.

Clicca sull’immagine 😀

Cosa ti serve prima di cominciare? Un account su una piattaforma di streaming come Zoom/Google Meets dove avrai creato un aula virtuale: non sai come fare? Guida Zoom. Bang, abbiamo pensato a tutto. 

Oltre ad esso ti basta aprire un account gratuito FitogramPro qua: inserisci i tuoi dati il nome dell’attività bla bla bla, arriva alla vera interfaccia del software e ti mostrerò come invocare l’eroe di cui sopra. Non ci sono scuse, la registrazione dura meno di due minuti. Fatto? E ora? Come promesso 5 soli passi. Un respirone e via:

  1. 1) Imposta le lezioni: Ti basta cliccare sul + (in alto a destra nella home page) per aggiungere una nuova lezione. A quel punto potrai inserire dettagli come il numero massimo di partecipanti e le ripetizioni (quante volte a settimana? A che ora?) 
  1. 2) A quel punto puoi già dare un’occhiata al calendario generato per i tuoi clienti, la faccia del programma che vedono loro per prenotarsi. Bello no? 
  1. 3) Attiva i metodi di pagamento che vuoi offrire nella sezione contabilità sotto impostazioni (le commissioni che si applicano su tutti i piani di abbonamento sono qua; per facilitare le piccole realtà si tratta di uno schema proporzionale: paghi a seconda di quanto incassi)
  1. 4) Crea i tuoi abbonamenti nel menù prodotti (vendi ingressi o abbonamenti?) Come? Hai un caso complesso perché vuoi creare un semestrale che si paghi ogni mese a inizio mese in automatico? Pure per una cosa del genere ti bastano pochi click, si tratta di giocare con i dettagli del prodotto.
  1. 5) Inserisci il link alla lezione di streaming: ed ecco svelato l’arcano del perché devi avere un account su una piattaforma di streaming. Ti serve il link all’aula virtuale da associare alla tua lezione affinché il tuo personale eroe, FitogramPro, possa inviarlo automaticamente a tutti i prenotati del corso 15 minuti prima della lezione! Ricorda di inserirlo almeno un’ora prima! Sezione dedicata interamente alla gestione delle lezioni online.

Finito. Di già. Non ti rimane che condividere il calendario con i tuoi clienti (copia il link sotto impostazioni>calendario online> condividi) e mandarlo per mail, WhatsApp, con un QR code appiccicato sull’ala di un piccione viaggiatore… fai tu. 

E una volta che – mettiamo- Giulia aprirà il link cosa succederà? Domanda anticipata, risposta pronta:

  • Lei si registrerà in autonomia 
  • Acquisterà l’abbonamento che le interessa (sì ovvio che se ha già un abbonamento attivo puoi aggiungerglielo manualmente dalla tua interfaccia di gestore, non ti fasciare la testa!)
  • Si prenoterà (sì, si potrà anche cancellare se rendi disponibile la cancellazione autonoma, proprio non ti fidi eh!)
  • 15 minuti prima della lezione, riceverà una mail con il link di accesso alla lezione 

Diciamocelo, come flusso di lavoro è molto più comodo, sia per te che per Giulia. Magari puoi provare a simulare un acquisto usando una mail fasulla, per metterti nei panni dei tuoi clienti. Su questo sito potrai generare e-mail temporanee per fare qualche prova! 

… e poi col tempo risparmiato tra scartoffie e link ti potrai concentrare su altro. Magari avrai qualche idea creativa per un nuovo corso e – magari – nell’ora del Venerdì di solito dedicati alla contabilità potrai organizzare un nuovo corso (non sarebbe la prima volta) e crescere ancora . Perchè alla fine Fitogram ti aiuta proprio a crescere!

Altri materiali utili:

Webinar passo passo
Help Center

Insomma, se sei arrivato fino a questo punto sei pronto/a in tutto e per tutto ad addentrarti nel mondo digitale e hai trovato un alleato che ti sosterrà in questo viaggio. Cosa aspetti? 

Semplificati la vita – ORA

Scopri FitogramPro

More from Fitogram:

Prepararsi “al dopo”. Contingentare gli ingressi (perché dovresti già attrezzarti)

In questo articolo cercheremo di spiegare come è possibile prepararsi alla riapertura sempre in meno di un quarto d’ora. Infatti, sebbene non sia ancora certo che il governo garantirà a breve una ripresa delle attività sportive (trattative sono al momento in corso per garantire moduli di allenamento almeno per lezioni individuali) con la progressione delle […]

Guida 2021 – lezioni online in 10 minuti (per tutti i professionisti del fitness)

Il titolo di questo articolo sarebbe potuto tranquillamente essere “aspettando la riapertura di Marzo” ma non vogliamo sbilanciarci troppo. Inoltre stiamo già lavorando ad un altro articolo che spiegherà in breve come poter passare da Online a Offline quando sarà il momento, seguici su Facebook per non perdertelo!  Eccoti la struttura per una lettura più […]

Lo Yoga in digital: i segreti per diventare Yogi e Yogini 2.0.

Come accennato nell’articolo dedicato alle strategie di marketing per il periodo natalizio e per il Black Friday (leggi adesso) il mercato del fitness sta subendo dei cambiamenti radicali. Tra le attività di tendenza nel fitness che stanno imbrigliano il digitale spiccano l’indoor cycling, il coaching online, le discipline olistiche e soprattutto lo Yoga che si […]